Home page Contattaci Administrator
 

4-5 con il Benaco

 

Benaco batte Brescia 5-4 ed i sogni della Leonessa di rimanere agganciata al treno dei playoff con le altre pretendenti si trasformano in un incubo perché 4 punti da recuperare sulle due capolista (Benaco e Bagnolese) sono tanti in sole 4 partite rimanenti della regular season, ma l’obbligo di tentarci resta sempre e la formazione bresciana ha il dovere morale di farlo.

La cronaca della partita vede come al solito la tripletta di un Capitano, Francesco De Petra, mai domo, sempre determinato e rognoso per ogni avversario, anche in una giornata di stanchezza come quella di sabato scorso (legittima dopo un campionato condotto a suon di vittorie, ben 27 su 28 disputate!), dove però non era contemplata alcuna resa perché Paul Filippi, Simone Raggi e Mauro Vanzani sono sempre avversari da prendere con le molle, da rispettare e da battere col massimo della concentrazione e il nostro bomber, come all’andata, lo ha fatto senza tante remore. Ma la giornata vede ben due sorprese: una è relativa all’esordio del brindisino Antonio Montanaro, neo acquisto della formazione bresciana che scende in campo contro Vanzani e vince una partita giocata al massimo; è un barlume di speranza che accende gli animi del nostro team, ma ai quali fa da contraltare la giornata storta (ecco l’altra sorpresa, seppur negativa) di Silvestro Pasolini che si dimentica quanto di buono dimostra sempre in allenamento e decide che giocare con il pilota automatico sia la soluzione migliore rispetto all’opzione tattica e così lascia sul campo 3 punti fondamentali che sommati agli altri 2 di Antonio, che ha pagato una forma fisica non al top, danno la vittoria agli amici benacensi che si sono battuti come leoni, meritando la vittoria e quindi il primo posto in coabitazione con la Bagnolese. Le parole del nostro Capitano e Presidente, al termine del match, sono eloquenti: “Sono deluso ed amareggiato, più di così non posso fare, mi spiace moltissimo per Silvestro, è un ragazzo d’oro che sta lavorando tantissimo in allenamento, ma che non ha ancora acquisito quella cattiveria agonistica e quell’esperienza necessarie per vincere le partite complicate ed oggi era una partita di questo genere, da giocare con grande attenzione; tecnicamente è migliorato molto, ma questo sport necessita anche di tante altre componenti, sicuramente è sulla strada giusta, ma deve essere più determinato; per quanto riguarda Antonio, sono felice che sia con noi, ha fatto ciò che ha potuto, ha sicuramente fatto molto meglio di chi non c’era e questo è un gesto di valore per me, soprattutto dopo un anno di inattività. Ora vediamo come và a finire questo incredibile campionato, poi decideremo sul da farsi, Brescia merita di più, abbiamo una storia da rispettare! Per quanto riguarda il Benaco, faccio il tifo per loro, sono ragazzi in gamba e lo stanno dimostrando, complimenti davvero!”.

Il Brescia dunque, dopo questo trittico asfissiante di partite giocate nel mese di Febbraio, osserverà un turno di riposo, per ripartire alla volta di Bagnolo S.Vito (MN) il prossimo 9 Marzo contro l’altra capolista Bagnolese, un altro osso duro dove, come sempre, non basterà solo il nostro bomber per vincere una partita importante! Forza Brescia!


Home page