Home page Contattaci Administrator
 

Doppia Gioia ad Asola

 

L’ anno nuovo, il 2017, è iniziato con una grande vittoria!

Una vittoria in doppio con Matteo Rodella, al torneo regionale di Asola, lo scorso 8 Gennaio, gara valida per le qualificazioni ai Campionati Italiani di 3^ categoria e dedicata alla memoria del suo grande papà Romano Rodella, scomparso il 15.8.2015, nonché mio grande amico.

Una vittoria incredibile comunque, perché in realtà io e Matteo in doppio non abbiamo mai giocato insieme, ma era da tempo che continuavamo a promettercelo a vicenda ed abbiamo fatto un solo allenamento Giovedì 29 Dicembre 2016!

Ebbene, iniziata la gara, fin dal primo punto, è stato come se giocassimo insieme da tanti anni, una combinazione perfetta di dinamismo giovanile (Matteo infatti ha la metà dei miei anni!!) ed esperienza, il tutto farcito da tanta voglia di onorare la memoria di un padre ed un caro amico del quale porto dentro di me un ricordo stupendo, soprattutto in un particolare momento della mia vita, nel quale mi ha dimostrato la sua grandezza.

Lo scorso Natale le nostre famiglie si sono riunite per la cena della vigilia ed in quella occasione ho chiesto in dono una maglietta da gara di Romano, da trattare come una reliquia, ma alla fine, una volta ricevuta, ho deciso di indossarla in gara domenica scorsa col risultato che con Matteo non abbiamo perso nemmeno un set, mentre nel singolo, non appena cambiata la t-shirt, i risultati si sono visti con una scadente prestazione (anche se confesso che in un mese mi sono allenato solo una volta!).

Per cui grazie alla gioia di Matteo, di sua madre Anna, della mia Irina ed al supporto energetico di questo “mantello di superman” siamo riusciti a conquistare una vittoria non preventivata, ma certamente ambita.

Mio caro Romano, di più non potevo fare e, dettoti molto francamente, non ne avevo nemmeno voglia perché la mia priorità era giocare il doppio con Matteo e dare una gioia ad Anna, Luca ed Irina, oltrechè a tutti i tifosi asolani che con Matteo portano ancora alto il tuo nome ed il tuo lavoro; in quanto a me, tornare ad Asola è come sempre tornare a casa ed essere venuto a trovarti dove riposi ora, prima di iniziare la gara, è stato come sempre un momento di grande intensità e dolore, perché uomini come te non dovrebbero esser li così giovani, ma la fede cristiana mi porta oltre e sono certo che un giorno ci ritroveremo a gioire come un tempo.

Grazie amico mio di questa meravigliosa giornata, avere Matteo al mio fianco è stato come quando giocavamo un tempo io e te e vederlo sorridere dopo questa inattesa ma strameritata vittoria è stato un regalo stupendo perché alla mia età non fanno più la differenza la classifica o i trofei, ma la sincerità d’animo.

Francesco De Petra

PS. Aggiungo che la gioia ad Asola poi è stata doppia, anzi tripla, perché la nostra Sonia Mor bresciana doc che veste i colori asolani di serie A-2, ha vinto il doppio ed il singolo femminile apponendo un marchio ASTTBRESCIA su questa gara non di poco conto! Brava Sonny!!!!!



Francesco con la maglia vincente di Romano Rodella



Francesco e Matteo Rodella


Home page