Home page Contattaci Administrator
 

LA NOSTRA STORIA

Associazione Sportiva Tennistavolo Brescia nasce nella nostra città il 14 Settembre 1999 per l´iniziativa di un gruppo di amici (Francesco De Petra, Luigi Gaggia e Simone Spada) che, mossi da spirito d’avventura ed a seguito della scissione di un ramo della Polisportiva Volta Bresciana – Sezione Tennistavolo (attualmente scomparsa dal panorama pongistico e con la quale gli attuali giocatori dell’A.S.T.T.Brescia hanno scritto pagine importanti di storia pongistica bresciana a livello nazionale in tanti anni di attività), costituiscono in pochissimi giorni l´ossatura della nostra Associazione, della quale, oltre a loro, fanno parte anche Claudio Orlini (il nostro attuale Direttore Tecnico), Grazioso Nobili (il nostro storico D.T.), Davide Vaglia, Nunzio Landi, Gianpaolo Perri e Giuseppe Romano.

L´inizio è veramente duro, ma in linea come tutte le realtà in fase di start-up: tanti costi, poche persone, il futuro incerto, zero sponsors, ma molta voglia di fare, di crescere, di dimostrare a tutti che questa nuova realtà è solida, seria e duratura. Tant´è che da subito ci si allena nella accogliente palestra delle scuole medie cittadine "G.Carducci" di Viale Piave; ci si autotassa per l´acquisto delle divise sportive e per l´acquisizione di alcuni tavoli di seconda mano (ben tre!) e di altro materiale necessario per il normale svolgimento dell´attività. In più ci coadiuva un gruppo di amiche a livello amministrativo ed organizzativo (Antonella Bartone, Tamara Bonetta e Anna Albini), per far fronte alle pratiche burocratiche che anche nello sport la fanno da padrone.

La voce di una nuova Associazione Sportiva, seria, dinamica e giovane, comincia a spargersi nell´ambiente pongistico bresciano suscitando umori contrapposti e, come spesso accade, alcuni snobbano (i soliti noti), mentre altri ammirano e grazie a questi ultimi, nel giro di pochi mesi, arrivano nuovi amici da altre realtà locali che credono nel progetto A.S.T.T.Brescia: tra cui ricordiamo principalmente Fabio Baresani e Gianluca Sorlini.

La famiglia aumenta e sono necessari altri investimenti per favorirne lo sviluppo, operazione che si rende possibile grazie alla definizione del primo contratto di sponsorizzazione della nostra storia, quello con la Signal Srl di S.Zeno dell´amico Sergio Alborghetti, insieme ad altri amici sensibili al mondo sportivo; si creano altresì delle sinergie positive con le Istituzioni Scolastiche e Provinciali, grazie ad un lavoro di pubbliche relazioni costante, affidabile e professionale (curato in particolar modo dal nostro addetto Luca Marinoni) a seguito del quale, nella successiva stagione, sarà possibile realizzare ben tre corsi propedeutici per giovani studenti in collaborazione con Assessorato allo Sport della Provincia di Brescia, Ottava Circoscrizione del Comune di Brescia, Scuole Medie "Carducci" e I.P.S. "G.Falcone" di Palazzolo.

Tutte queste attività, unite anche ad esibizioni (Bovezzo, Sassabenk, Chiari ed Iseo), tornei (Master Cup, Brixia Cup, Giocapingpong per i bimbi) e ad altre manifestazioni dimostrative ed alla realizzazione del nostro sito web (http://www.asttbrescia.it by Malagò Andrea), hanno contribuito a farci conoscere, a diffondere positivamente il nostro marchio (ne sono a testimonianza i numerosi articoli presenti nella nostra rassegna stampa), ma soprattutto a reclutare nuovi talenti (recenti e passati) come i fratelli Curcio, Federico Ballistreri, Francesco Franzini, Alberto Zizioli, Paolo Mantegari, Matteo Marzari, Davide Rossini ed altri ancora.

Nella stagione agonistica d´esordio, 2000/2001, l´A.S.T.T.Brescia partecipa a due campionati: la serie "D-1" (con De Petra, Romano, Orlini e Vaglia) e di serie "D-2" (Sorlini, Baresani, Filippo e Andrea Coppi), ottenendo la promozione con la formazione di serie "D-1" (14 vittorie su 14 incontri) direttamente in serie "C-1" e con il secondo posto per i ragazzi di serie "D-2".

A livello individuale Francesco De Petra vince il suo 4°titolo provinciale assoluto, battendo in finale a Bovezzo il suo grande amico Orlini.

Nella successiva stagione agonistica 2001/2002, l´A.S.T.T.Brescia fa un ulteriore salto di qualità ingaggiando il primo giocatore "forestiero": l´inossidabile vigevanese Mario Cuzzoni! In "C-1" (Cuzzoni, De Petra, Orlini, Romano) è ancora vittoria (13 vittorie su 14 incontri) e si è promossi in serie "B-2", mentre per la seconda squadra (Sorlini, Baresani, Coppi F. Coppi A.), qualificatasi ugualmente in serie "D-1" per ripescaggio, è un altro secondo posto.

A livello individuale Francesco De Petra vince il suo 5°titolo provinciale assoluto, battendo in finale a Lumezzane il monteclarense Maccabiani, bronzo per Gianluca Sorlini.

Nella stagione 2002/2003, si va ancora avanti: in serie "B-2" due nuovi arrivi: il croato Vladimir Dragic ed il veronese Riccardo Bersan! Uniti a De Petra e a Cuzzoni, formano un quartetto terribile ed in serie "B-2" stravincono (con 14 vittorie su 14 incontri), ottenendo la promozione in serie "B-1"; in serie "D-1" arriva il tedesco Carsten Scherf che con Romano, Orlini, Sorlini e Baresani forma uno squadrone potentissimo che ottiene una promozione meritatissima in serie "C-2"; in serie "D-2", seguiti dal giovane coach Nunzio Landi, squadra nuova con Mario De Clemente, Giulio Rossini (che ricopre anche il ruolo di valido Direttore Sportivo della Associazione), Davide Rossini, Davide Vaglia, Daniele Curcio, Andrea Malagò e Leandro Ferrandi; qualche sconfitta ma utile per fare esperienza.

Finalmente nella squadra entra a far parte la prima atleta del settore femminile: la simpaticissima Sonia Mor.

A livello individuale Francesco De Petra vince il suo 6°titolo provinciale assoluto, battendo in finale a Zone il parmense in forza all’A.S.T.T.Camuno Del Sante; conquista inoltre il bronzo regionale in singolo e l´oro in doppio con il compagno Riccardo Bersan. Viene insignito inoltre, al Gran Galà dello Sport di Puegnago del Garda, di un prestigioso riconoscimento alla carriera per meriti sportivi dalla Provincia di Brescia, a suggello di una vita spesa per lo sport.

In questa stagione viene costituita una seconda associazione, l´A.S.T.T.Palazzolo, gestita dai soci fondatori della "capogruppo" cittadina e presieduta da Simone Spada con la collaborazione dei validi consiglieri Luciano Bartolini e Sergio Pagani: nasce quindi un polo extracittadino per far fronte alle necessità degli allievi della Provincia.

Nella stagione 2003/2004, ancora un passo avanti: in serie "B-1" arriva Paolo Gusmini da Bergamo (n.50 assoluto d'Italia ed appena ventunenne) che affianca i "quattro moschettieri" De Petra, Cuzzoni, Dragic, Bersan. È l´anno della quarta promozione consecutiva, quella in serie "A-2" con 12 vittorie su 14 partite: una promozione soffertissima, meritata, ma segnata da un brutto incidente accorso a Mario Cuzzoni che a causa di un auto pirata ha rischiato seriamente la vita, rimanendo fuori per metà campionato. In serie "C-2" periodo di transizione a seguito del ritiro dall'attività agonistica di Super Beppe Romano e con il ritorno in Germania del simpaticissimo Scherf, Orlini guida una compagine composta da Sorlini, Baresani ed il giovane Matteo Smolari, proveniente da Montichiari, terminando al quarto posto. In "D-2" la famiglia Rossini, Andrea Coppi e Mario De Clemente tentano di conquistare una storica promozione, ma chiudono al secondo posto. A livello individuale fa il suo esordio anche il piccolo e promettente Giovanni Lucariello che, in coppia con Davide Rossini, forma la punta di diamante del vivaio della nostra giovane formazione, quest´ultimo peraltro a fine stagione risulta tra i migliori giovani della Lombardia e partecipa ai suoi primi Campionati Italiani Giovanili a fine Aprile a Terni.
Francesco De Petra vince il suo 7° titolo provinciale assoluto, battendo in finale a Lumezzane il monteclarense Maccabiani; conquista per il secondo anno consecutivo il bronzo individuale regionale e l´argento in doppio (in coppia con Gabriele Rossinelli) ai Campionati Italiani di 3^ categoria a Terni, a suggello di un´annata davvero straordinaria.

Nella stagione 2004/2005, in serie "A-2", molti sono i cambiamenti: alcuni amici ci lasciano per necessità familiari (il simpaticissimo Riccardo Bersan) ed altri per problemi burocratici (Vladimir Dragic), mentre arrivano il cinese Li Xiang, il russo Maxim Moisseev ed il calabrese Antonio Gigliotti che, insieme al nuovo Capitano Mario Cuzzoni ed a Paolino Gusmini, formano un quintetto di tutto rispetto.....

L´esordio da matricole in serie "A-2" si rivela arduo, ma alla fine, grazie alle capacità di tenere uniti un gruppo nuovo dei nostri Francesco De Petra e Giulio Rossini, in qualità di Team Managers, si termina al terzo posto dietro al Torino ed alla vincente Camuno del mitico Fabio Andreoli.Terminato il campionato a squadre, le gare di singolare ci regalano vari successi, ma soprattutto grandi gioie in ambito giovanile grazie a Davide Rossini che con il bronzo ai regionali, il bronzo alla Coppa delle Regioni e l'oro e l'argento ai campionati Italiani nella Cat.Ragazzi, sugella una stagione di miglioramenti stupendi, dando tante soddisfazioni a tutti coloro che si sono adoperati per lui. La stagione termina con Davide ed il compagno di sempre Giovanni Lucariello con una bellissima esperienza agli International Childrens Games di Coventry (Inghilterra). Ai campionati provinciali assoluti ed ai regionali terza categoria De Petra è splendido secondo, dopo aver terminato la regular season al primo posto della classifica dei giocatori lombardi di 3^ cat.

Nella stagione 2005/2006, la prima squadra (quella di "A-2") viene rinnovata quasi totalmente ed è composta da Fabio Andreoli (un grande!), Nicola Di Fiore (uno super!), Andrea Tarocco (una promessa) ed il nuovo capitano strabiliante Max Moisseev; in panchina siede Claudio Buffelè e l´obiettivo è quello di puntare alla promozione....e questa (storica!) si realizza al termine di un campionato entusiasmante terminato con 12 vittorie e con due sole sconfitte e dopo aver evitato la roulette dei play-off, grazie alla rinuncia di una delle contendenti (Vita S.Elpidio).
Nel frattempo, al termine del campionato a squadre, Francesco De Petra si toglie lo sfizio di vincere il suo secondo titolo regionale individuale 3^ categoria (a Sesto S.Giovanni, sua seconda patria, avendo vinto lì tutte e tre le edizioni del torneo nella cittadina milanese negli ultimi tre anni), ben 14 anni dopo il suo esordio! A 38 anni è ancora in vena di record!

E non contento conquista il bronzo ai Campionati Italiani 3^categoria di Jesolo nel doppio maschile in compagnia dell´amico di Varese Gabriele Rossinelli.In ambito giovanile spiccano le medaglie di bronzo del giovane Davide Rossini e Andrea Tarocco ai Campionati Italiani di Terni con due bronzi ed un argento. Sempre Davide ad Agosto partecipa per il secondo anno consecutivo agli International Childrens Games in Thailandia.

Nella stagione 2006/2007 comincia la nuova avventura in serie "A-1" con altri protagonisti: il fortissimo cinese Wu Nan, il nazionale bosniaco Srđan Milicevic ed il nuovo capitano Fabio Andreoli. Le premesse per un campionato alla grande ci sono tutte, ma la stagione parte sotto una cattiva stella: all´esordio casalingo con Este salta l´impianto elettrico, il match riprende, ma Wu dentro di sè è ancora al buio e perde due punti. La settimana successiva si vince a Torino la prima partita della storia bresciana nella massima serie con un Andreoli super, ma il giorno dopo muore la mamma del nostro Presidente e da lì in poi una serie di vicissitudini coprono di sfortuna la formazione che riesce però a salvarsi, ai danni del Bologna, all´ultima giornata grazie a due vittorie splendide contro il Marcozzi Cagliari e l´Este.
Le belle notizie arrivano soprattutto dai giovani: i ragazzini della "D-2" (Emiliano Agostinetto, Paolo Uberti, Petero Vinetti, Paolo Anni e Stefano Della Fiore)crescono velocemente, disputando un campionato in crescendo; la serie "D-1" (Gianluca Sorlini, Daniele Curcio, Giovanni Lucariello e Giulio Rossini) sfiora la promozione in "C-2", perdendo lo spareggio con il Bergamo, mentre fantastica è la squadra di serie "C-2" (Francesco De Petra, Claudio Orlini, Giuseppe Romano, Abdou Chokry e Davide Rossini) che vince tutte le partite della regular season ed anche lo spareggio di Abbadia Lariana che vale la promozione in "C-1"! Contestualmente grande gioia per tutti con la crescita del giovane Davide Rossini che con due stupendi argenti ai tornei nazionali, il bronzo agli italiani giovanili e l´oro ai regionali di categoria si guadagna la convocazione in nazionale per gli Open di Slovenia ed Austria ed infine per i Campionati Europei Giovanili 2007 di Bratislava e questo da grandi speranze per un futuro sempre più verde alla nostra società.

Nella stagione 2007/2008, la squadra di serie "A-1" viene rivoluzionata: nuovo main sponsor con INLAVORO SpA , via tutti i giocatori protagonisti di una precedente annata scialba ed ecco tre nuovi atleti caratterizzati da un denominatore comune: la voglia di riscatto! Zhao Ruiguang (cinese ex Torino), Andrea Tarocco (19 anni facente parte della rosa della nazionale ed ex Castelgoffredo) e Ntaniel Tsiokas (campionissimo n.1 di Grecia ed anch´egli ex Castelgoffredo) agli ordini di coach Claudio Buffelè (al suo ritorno a Brescia col pupillo Tarocco), formano il nuovo quartetto che tenterà di riaccendere gli animi del caloroso pubblico bresciano, ancora deluso per una stagione passata troppo sofferta!
In "C-1" ritorna il quintetto composto da Francesco De Petra, Claudio Orlini, Giuseppe Romano, Abdou Chokry e Davide Rossini, mentre in "D-1" oltre a Gianluca Sorlini, Daniele Curcio, Giovanni Lucariello e Giulio Rossini ci sono due new entry: Marvin Ranza (ex Montichiari e Toscolano) e la nostra Sonia Mor che con i nuovi regolamenti può giocare nelle squadre maschili di livello regionale. In serie "D-2" i piccoli dello scorso campionato (Emiliano Agostinetto, Paolo Uberti, Petero Vinetti), senza i fuoriusciti Paolo Anni e Stefano Della Fiore, tentano la scalata alla guida del granitico coach Nunzio Landi....

La stagione 2008/2009 ancor prima di partire si apre con un colpo di mercato: per la serie A-1 via Tarocco ed ecco il campione dei campioni: Massimiliano Mondello, pluricampione italiano ed atleta di caratura internazionale. Sceglie Brescia per puntare in alto e tornare ai suoi livelli di sempre dopo un anno in sordina dovuto al matrimonio e alla nascita della sua primogenita. Affiancherà il duo Tsiokas-Zhao confermati per il secondo anno consecutivo e il team viene affidato al C.T.Serbo Dragan Petrovic. In B-2 Francesco De Petra, Claudio Orlini, Beppe Romano e Abdou Chokry vengono affiancati da Gianfranco Dell’Omo: l´obiettivo è un campionato tranquillo. In C-2 invece, sotto l´occhio vigile del D.S. Gianluca Sorlini, spazio ai giovani Daniele Curcio, Marvin Ranza, Giovanni Lucariello ai quali si aggiunge l´esperto rumeno Ernest Novac con lo scopo di rendere più solida una formazione giovani per affrontare al meglio un campionato impegnativo. In serie D-2 vi sono due formazioni: la formazione "A" formata dai più esperti (Lucio Vinetti, Giovanni Marchese, Giorgio Mariani, Valentino Prandini, Sonia Mor e Pierpaolo Chiari) e la formazione "B" (diretta da Mr. Grazioso Nobili con a disposizione Petero Vinetti, Matteo Bresciani, Omar Fusi e Filippo Marchese).

La stagione termina con un terzo posto per la formazione di A-1, fermata dal Castelgoffredo in semifinale (1-4 e 0-4), tricolore poi in finale con l´Este; una salvezza per la formazione di B-2, un terzo posto per la squadra di C-2 e due ottimi piazzamenti per le due formazioni (una senior ed una junior) di serie D-2. A livello individuale grandi risultati per Sonia Mor che vince tre ori ai regionali 4^ categoria (singolo-doppio femminile-doppio misto) ed un argento nel singolo femminile 3^ categoria! Risultati che la promuovono a 3^ categoria! Francesco De Petra invece solo bronzo ai regionali individuali nel singolo 3^ ctg., ma grandissimo invece ai Campionati Italiani 2^ ctg. di Conversano (BA) dove giunge al 5° posto dopo tante battaglie vinte nei turni precedenti! Anche per lui un ritorno al passato con la promozione individuale a 2^ categoria: un vero record a 41 anni e da Presidente-Giocatore!

La stagione 2009/2010 è l´anno del decimo anniversario della nostra costituzione, il quarto di serie A-1 maschile (che vede il nuovo arrivo triestino Cristian Mersi al posto di Max Mondello emigrato a Napoli, che fará compagnia ai confermatissimi Ntaniel Tsiokas e Rui Zhao); in B-2 ci saluta Abdou Chokry, emigrato anche lui a Ripalta in compagnia di altri due nostri ex compagni di squadra (Landi e Rossini), ma la new entry è il giovane bomber Daniele Curcio che fará esperienza sotto l´egida degli "anziani" De Petra-Orlini-Romano-Dell'Omo. In C-2 solito quartetto con Sorlini-Ranza-Lucariello-Novac Ernest e nelle due serie D-2 solita divisione tra junior (gestita da coach Nobili) e senior (condotta dal Prof. Lucio Vinetti)con qualche nuovo elemento come Mario Di Buono, Flavio, Simone e Daniele Morandi. Nel decimo anniversario ecco pronta anche la prima squadra femminile della nostra storia composta dalla regina Sonia Mor, Grazia Orizio e la tredicenne Giulia Cama (figlia d´arte by papá Cesare e giovane promessa mancina!). A livello giovanile Coach Petrovic segue i corsi per i piccoli allievi al Copernico ed all´Oratorio della Pace. L´obiettivo, come sempre, è di far bene a tutti i livelli nel segno di grandi e piccoli atleti!

La stagione 2010/2011 inizia con l’amara rinuncia alla Serie A-1 maschile. La crisi economica globale che ha colpito ovviamente anche tutto lo sport rende difficile la gestione di un impegno così gravoso come quelle della massima serie, così, dopo 4 stagioni tra i big, si decide di partecipare alla Serie B-1 maschile, prendendo questo anno come anno di transizione. Arriva Catalin Negrila (che in campionato poi perde solo una partita!!!!) al fianco del mai domo Capitano Francesco De Petra e del giovane Daniele Curcio (che però affronta una stagione troppo difficile): il risultato finale è un quinto posto sereno e scontato in attesa di tempi migliori. La formazione di C-1 (Orlini, Dell’Omo, Bettoni, Novac) retrocede malamente in C-2 dopo aver vinto solo un match su 14! La B Femminile di Sonia Mor, Grazia Orizio e Jennifer Rosa esordisce, senza mai vincere una partita, in un campionato dove però non sono previste retrocessioni. La D-1 giovanile diretta da coach G.Nobili e Beppe Romano e composta da Fil.Marchese, Lorenzo Benedini e Petero Vinetti, si salva alla grande, mentre in D-2 promozione quasi sfiorata per la formazione “A” di Lucio Vinetti e soci, mentre stagione variabile per la formazione “B” di Morandi e Di Buono. A livello individuale, primo oro provinciale assoluto a Catalin Negrila e argento a Francesco De Petra che conquista ancora una finale a 43 anni suonati! Al livello CSI Filippo Marchese vince il titolo provinciale Junior. La stagione si chiude però con i saluti dei Vinetti, Mariani, Marchese ed altri (tra cui Gianfranco Dell’Omo che si è trasferito a Milano per motivi di lavoro), attirati da “nuove realtà emergenti”…. L’ ASTT.Brescia continua inesorabile il suo cammino con altri protagonisti.

La stagione 2011/2012 ci vede impegnati con la prima squadra, nel secondo anno consecutivo, in Serie “B-1” con una formazione ambiziosa formata da Francesco De Petra, Paolo Gusmini, Simone Cini e la new entry Pasquale Sanvitale da Sessa Aurunca (Caserta). Dopo un inizio non perfetto la formazione ingrana la quarta e vince tutte le partite del girone di ritorno conquistando la promozione in serie “A-2” dopo due anni di purgatorio forzato nelle serie inferiori. E’ stata una bella soddisfazione perché Pasquale vince anche il titolo nazionale Under 21 in doppio con l’azzurro Marco Rech Daldosso e per il Brescia è un altro scudetto che si aggiunge alla nutrita bacheca societaria. In Serie “C-2” sfugge di un soffio la qualificazione ai play-off, mentre in “B” Femminile buone prestazioni di Sonia e Grazia che rimangono al loro posto non essendo previste retrocessioni! Nelle serie inferiori buone prestazioni di giovani e veterani (tra cui il bellissimo rientro alle gare dopo 20 anni di assenza del fuoriclasse Giangi Groppetti). A livello provinciale Simone Cini conquista la sua prima medaglia d’argento in maglia bresciana e Francesco De Petra conquista un bronzo di tutto rispetto, grande invece Sonia Mor che per la seconda volta vince il titolo femminile al PalaCopernico. Si chiude quindi in crescendo una bella stagione sportiva dove tra le altre cose il Tennistavolo Brescia è presente alla prima edizione dello “Sportshow” al PalaFiera ed al progetto “S.P.O.R.T.” dell’ Assessorato allo Sport della Provincia di Brescia. Francesco De Petra è ancora a capo di “Brescia con lo Sport” e Consigliere Regionale FITET.

La stagione 2012/2013 parte con un saluto affettuoso a Pasquale Sanvitale che ritorna al suo paese e con un gradito ritorno, quello di Nicola Di Fiore, che in compagnia del rumeno Szilard Gyorgy, Paolo Gusmini e Simone Cini formano il temibile quartetto di Serie “A-2”, un campionato che per i nostri terminerà con un onorevole terzo posto. In Serie “C-2” conquistati i play-off con un ruolino di marcia impressionante, la nostra formazione (Claudio Orlini, Daniele Curcio, Ernest Novac) arriva seconda alle finali regionali, ma viene promossa finalmente in “C-1” Nazionale grazie al supporto iniziale di Simone Cini e finale di uno strepitoso Francesco De Petra che vince ben 11 dei 12 match di play-off disputati. La Serie “B” femminile vince quattro partite, ma al termine della stagione rinuncia al prossimo campionato, causa cambio della formula e cosi la nostra campionessa Sonia Mor per la prima volta cambia casacca (andrà al Novate Milanese). In “D-2” la formazione “A” non fa un granchè, mentre la formazione “B” (quella dei più giovani) chiude al terzo posto. Ai Provinciali Francesco De Petra vince ancora il bronzo ed ai campionati Italiani entra tra i primi 32 dei 3^ categoria. Ripartecipiamo allo “Sportshow” al PalaFiera ed al progetto “S.P.O.R.T.” dell’ Assessorato allo Sport della Provincia di Brescia. Francesco De Petra è ancora a capo di “Brescia con lo Sport” e viene rieletto Consigliere Regionale FITET per il prossimo quadriennio. I giovani Luca Ghirardi, Sara Manelli ed Andrea Viola fanno le loro prime gare giovanili e fanno ben sperare per il futuro, mentre lasciano l’attività Marco Bagossi e Ruggero De Angelis.

La stagione 2013/2014 riparte con la Serie “A-2” maschile composta dal Capitano Francesco De Petra, Paolo Gusmini e un clamoroso ritorno, il nostro indimenticato Vladimir Dragic, il fantastico giocatore Croato, principale artefice della prima promozione in A2 quasi dieci anni fa. E’ una storia di amici questa squadra e con questo sentimento affrontano insieme un campionato difficile che li vedrà terminare il percorso con una meritata salvezza e tanto divertimento per loro e per il pubblico, un pubblico che ha potuto assistere anche a quella che doveva essere l’ultimo atto di una carriera strepitosa del proprio Capitano De Petra che a 46 anni pare aver dato tutto in campo, volendosi dedicare unicamente al lavoro di Presidente, ma il prosieguo dirà che non sarà così… La seconda squadra invece formata da Simone Cini, Claudio Orlini, Stefano Pontiggia e Stefano Lo nardi si piazza al quarto posto e termina onorevolmente la Serie “C-1”. Nelle retrovie invece crescono i piccoli come Andrea Viola, Luca Ghirardi, Sara Manelli ai quali si è aggiunta anche la grintosa Sabrina Brontesi. E’ un periodo di transizione e si vede, ma nel frattempo crescono nuovi giovani, quelli della Serie “Youth-cup” con Lancini, Morandi e Ionichi che all’esordio nella serie più bassa si fanno notare per le loro qualità e la loro simpatia.

La stagione 2014/2015 non vede più la serie “A-2” come principale squadra del nostro club, quindi un arrivederci anche ai fantastici Paolo Gusmini e Vladimir Dragic, perché c’è bisogno di rifiatare, di risparmiare, di riprogettare e cosi i diritti vengono ceduti gratuitamente agli amici del T.T.Sessa Aurunca (per l’esattezza al padre di Pasquale Sanvitale, Pino) e la nostra prima formazione, quella di “C-1”, è composta da Simone Cini, Claudio Orlini, Stefano Pontiggia e pensate un po’ ancora Francesco De Petra che ci ripensa ad abbandonare il campo da gioco, nonostante il periodo difficile della separazione dalla sua compagna di tanti anni (Grazia Orizio, ex giocatrice della serie B Femminile) e l’obiettivo è quello di rimanere nella serie e cosi sarà. Salutano la compagnia Morandi e Lancini che approdano in altri lidi.

La stagione 2015/2016 è terribile! Salutatoci Simone Cini, si è ai minimi storici in “C-1” con De Petra, Orlini e Pontiggia che all’ultima giornata retrocedono in C-2. E’ un periodo difficile, ma è anche un momento di riflessione e ricostruzione. Lasciano la compagnia anche Sara Manelli e Sabrina Brontesi, causa studio, ma Alex Ionichi, Andrea Viola proseguono il loro percorso di miglioramento.

La stagione 2016/2017 riparte dall’amara Serie “C-2” regionale come prima formazione con gli stessi giocatori della scorsa stagione più l’inserimento del giovane Ionichi, ragazzo dotato di una grande abilità tecnica, ma ancora troppo acerbo per un palcoscenico ancora cosi troppo competitivo per lui e le possibilità di ritornare subito in “C-1” si infrangono ai playoff con un’amara sconfitta per 5-4 a Milano che segna l’addio al tennistavolo di un altro nostro grande amico, Stefano Pontiggia.

La stagione 2017/2018 in “C-2” ci sono De Petra, Orlini e Sonia Mor che finiscono la regular season al terzo posto, quindi fuori dai play-off, ma c’è un gradito ritorno, quello di Fabio Baresani e Paolo Coluccelli che comporranno, insieme a Mauro Viola la serie D-1 che poi però retrocede, ma l’importante era ritrovare vecchi e cari amici. Tra i giovani la formazione di D-2 composta da Alex Ionichi, Andrea Viola ed il nuovo talento Lorenzo Cupardo perde ai playoff la speranza di promozione in D-1, ma sicuramente il loro valore non in discussione.

La stagione 2018/2019 in “C-2” è ancora dolorosa nonostante alla prima formazione, oltre al solito Capitano Francesco De Petra si aggiungono il nuovo acquisto Silvestro Pasolini, Beppe Romano e due assolute novità: il figliol prodigo Davide Rossini e il grande Antonio Montanaro. Stagione sfortunata a tutti i livelli e mancata promozione in “C-1” senza nemmeno passare dai play-off. La permanenza in C-2 sembra una maledizione! Ma il bronzo ai regionali femminili di Sonia Mor e le formidabili prestazioni di Francesco De Petra ricordano a tutti il nostro lignaggio.


(Continua . . .)

 

Home page