Home page Contattaci Administrator
 

4-5 a Ripalta CR

 

Nella prima giornata di ritorno del Girone “F” della Serie “C-2” Maschile il Tennistavolo Brescia subisce una battuta d’arresto in casa del Ripalta Cremasca per 4-5, dopo aver disputato un’autentica battaglia. Entrambe appaiate al secondo posto con 10 punti Brescia e Ripalta Cremasca si sono affrontate nella partita di ritorno (dopo una facile vittoria all’andata al PalaCopernico dei nostri per 5-2) con rapporti di forza in campo nettamente differenti perché i padroni di casa hanno potuto contare sul supporto dei forti fratelli Federico e Stefano Guerrini, oltre ad Andrea Benedetti e a Filippo Inzoli, mentre i nostri, oltre al Capitano Francesco De Petra, Silvestro Pasolini ed un Beppe Romano al rientro dopo una pesante influenza, sono stati costretti a rinunciare a Davide Rossini, causa impegni personali non rinviabili.

Detto ciò il match inizia con la sfida tra Federico Guerrini e Silvestro Pasolini, con il nostro giovanotto che, nonostante un indubbio miglioramento tecnico, non riesce mai ad entrare in partita e perde nettamente per 0-3, a differenza di uno stoico Beppe Romano che contro il ben più quotato fratello Guerrini, Stefano, combatte fino all’ultimo dei tre set, cedendo di un’inezia in ogni frazione. Ma è sul 2-0 per il Ripalta che il Brescia si ricorda di essere la Leonessa d’Italia schierando il suo numero uno Francesco De Petra che combatte e piega un bravissimo Andrea Benedetti in giornata “champagne” (che per noi equivale a giocate davvero eccezionali), ma che ha dovuto piegarsi ad un De Petra strabordante in potenza, classe e tattica. Sul 2-1 è la volta di Silvestro Pasolini contro Stefano Guerrini: è un match al cardiopalma tra il nostro giovane fighter ed un veterano dal gioco arzigogolato che vede sempre Silvestro in testa in ogni set, ma che spreca troppo nelle fasi finali di ognuno di essi ed infatti il punteggio finale termina a favore del cremasco con un eloquente 12-10/12-10/9-11/12-10. Siamo sul 3-1 per Ripalta, ma è la volta ancora di Francesco De Petra contro Federico Guerrini ed il nostro bomber non ci sta per nulla ad alzare bandiera bianca e spezza ogni velleità del più giovane dei Guerrini con un 3-0 che non lascia alibi se non nel primo set vinto per 16-14, ma i successivi 11-5 e 11-6 la dicono lunga sull’esito del match. Sul 3-2 per Ripalta torna in campo Beppe Romano contro il subentrante Filippo Inzoli (al posto di Benedetti), Inzoli è “on fire” e piega nettamente Romano per 3-0 seppur con set tirati, ma la forma del nostro Beppe non è purtroppo all’altezza della giornata e si va sul 4-2 per i padroni di casa. Scendono in campo Francesco De Petra e Stefano Guerrini, tra i due esiste una rivalità storica ed infatti il campo lo dimostra: il primo set termina con un netto 11-4 per il DePe, il secondo set è lottato e vede ancora vincente, ai vantaggi, il DePe che non molla nulla, è lucido, ma subisce durante un’azione di gioco un fastidioso stiramento alla coscia posteriore sinistra che lo vede lentamente cedere nei set successivi, terminati entrambi 7-11 per Guerrini e si arriva cosi al quinto e decisivo set dove “Massa” Guerrini è inesorabile, vedendo il proprio avversario in crisi, perché vola dal 4-2 per lui, sino al 9-4, ma qui si compie il capolavoro di un Campione, De Petra, che si rialza, nonostante il dolore, stringe i denti, dimostrando intelligenza e determinazione in ogni colpo, andando sino al 10-9 in suo favore, ma Guerrini è un osso duro e si lotta fino all’ 11-10, al 12-11 ed infine con un topspin devastante di diritto lungolinea, De Petra piega, stremato, per 13-11 un Guerrini incredulo, compiendo un meraviglioso capolavoro e portando al Brescia il terzo punto (importantissimo ai fini del calcolo di eventuali scontri diretti a fine campionato).

Sul 4-3 per Ripalta rientra in campo Silvestro Pasolini contro Filippo Inzoli: primo set di Silvestro è inguardabile perchè cede 3-11! All’angolo De Petra lo redarguisce, gli detta duramente la linea tattica e Silvestro torna in campo trasformato, devastando l’avversario con un perentorio 11-8/11-5/11-2 a dimostrazione delle potenzialità di questo ragazzo che sta cambiando radicalmente il suo gioco nel corso di questi mesi a Brescia. E’ il 4-4 e la partita tra Beppe Romano e Federico Guerrini è un calvario perché il nostro Beppe non sta ancora bene e subisce un 1-3 dignitoso contro un avversario sicuramente superiore e l’onore delle armi gli và attribuito senza alcun dubbio.

Partita bellissima dunque, partita complicata, ma che ha messo in evidenza qualità e difetti del Brescia che può e deve fare di più con un De Petra così e che ora, nelle prossime sei partite a disposizione in questo girone di ritorno, deve vincerle tutte per poter sperare ancora in un posto ai playoff.

Sabato prossimo 16 Febbraio si torna al PalaCopernico alle 17.00 contro il fanalino di coda Montichiari e la parola d’ordine è: vietato sbagliare!



Il Capitano Francesco De Petra in una foto di repertorio


Home page